Il battesimo

Battesimo è il primo sacramento della Nuova Alleanza in forza del quale gli uomini, aderendo nella fede a Cristo Signore, ricevono lo Spirito di adozione a figli. Essi vengono chiamati e sono vera­mente figli di Dio. Uniti a Cristo con una morte ed una resurrezione simile alla sua, entrano a far parte del suo corpo, segnati dall’unzione dello Spirito, diventano tempio santo di Dio, membri della Chiesa, “stirpe eletta, sacerdozio regale, nazione santa, popolo che Dio si è acquistato” (1 Pt 2,9)
 
2. “Il primo dato che si riscontra è l’insufficienza delle motivazioni per cui viene richiessto il sacramento: spesso come atto formale, o per consuetudine, ridotto a cerimonia privata con scarsa partecipazione e tanta distrazione. A ciò concorre la difficoltà a coinvolgere la famiglia fin dal tempo dell’attesa, la stessa disponibilità alla catechesi prebattesimale, la fuga dalla propria parrocchia alla ricerca di parroci compiacenti per evitare la preparazione, la poco diffusa sensibilità a celebrare il Battesimo nella Veglia pasquale”
cfr. SD 213).
 
3. In questa parrocchia il primo gennaio di ogni anno, giorno in cui si celebra la maternità di Maria, vengono benedette le mamme in attesa. E’ l’occasione per annunciare a tutta la comunità la nascita di una nuova creatura. Sarebbe cosa molto significativa se anche il parroco venisse portato a conoscenza di una nuova nascita, in modo da farsi partecipe del lieto evento. In tale circostanza si potrebbe già concordare la data del Battesimo.
alle possibilità economiche o alla disponibilità del padrino. In ogni caso occorre almeno 2 mesi prima fissare la data con il parroco per consentire adeguatamente i necessari preparativi.